Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Sileri: “Ogni focolaio è una battaglia” 

Tempo di lettura: < 1 minuto

In Italia “ci sono focolai sparsi, erano attesi: il virus circola ancora anche se molto meno. Ogni focolaio è una battaglia, più o meno impegnativa a seconda della grandezza: vinciamo le battaglie controllando i focolai e facendo sì che virus non si estenda altrove. Questo è quello che ci aspetta nei prossimi mesi, la nostra bravura sarà nel testare, tracciare e trattare” i casi di Covid-19. Lo afferma il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri, intervistato a Sky Tg24.  

“I nuovi lockdown – prosegue – saranno on demand su piccole aree, una Rsa, una microzona rossa, dobbiamo abituarci a questo. Ma ribadisco che l’evidenza clinica e la situazione che osserviamo oggi sono molto tranquillizzanti. Non dobbiamo avere paura di nuovi focolai. Ce ne saranno altri, l’importante è scoprirli e contenerli”.  

Con il ministro della Salute Roberto Speranza, spiega ancora Sileri, “non c’è diversità di vedute” sulla situazione e la gestione del coronavirus in Italia. “Diciamo la stessa cosa: dobbiamo transitare dalla paura dei mille morti al giorno a una forma di convivenza con il virus e con una possibile malattia. Non significa abbandonare la cautela, dire liberi tutti o buttare la mascherina, ma guardare avanti e trasformare la paura in responsabilità e consapevolezza”. 

“Nessuno dice di fare un passo troppo in avanti. Il virus c’è, ma la verità è che circola meno grazie a quello che abbiamo fatto e continuiamo a farlo”, sottolinea Sileri. 

 

Commenti
Loading...

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci