Contro il coronavirus, “Io mi sono vaccinato perché ho fatto una libera scelta da 48enne, però questo non mi da il diritto di imporre la scelta che ho fatto io a qualcun altro”. Così Matteo Salvini sull’obbligo vaccinale dal palco della festa della Lega a Milano Marittima. “Se quello di fronte a me con l’ombrellone in spiaggia non è vaccinato – continua il leader della Lega -, libero di farlo”.  

Pubblicità