Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Regionali, vincono Giani e Emiliano. Zaia trionfa, De Luca e Toti ok  

Eugenio Giani vince in Toscana e Michele Emiliano si conferma in Puglia, Luca Zaia trionfa in Veneto e Vincenzo De Luca fa lo stesso in Campania. Sono alcuni dei verdetti emessi dalle elezioni regionali. Finisce in un pareggio tra centrosinistra e centrodestra nelle 6 Regioni a statuto ordinario che sono andate al voto.  

TOSCANA – Nella Toscana roccaforte della sinistra, quando sono stati scrutinati 2.479 seggi su 3.937, il candidato del centrosinistra Eugenio Giani è in testa con il 48,91% dei voti, contro il 40,12% della candidata del centrodestra Susanna Ceccardi. L’affluenza alle urne in Toscana è stata del 62,6%, pari a 1.870.379 di votanti. 

PUGLIA – In base ai dati disponibili sul sito del Viminale, quando sono state scrutinate 301 sezioni su 4026, alle elezioni in Puglia è in testa il presidente uscente e candidato del centrosinistra Michele Emiliano con il 46,14% mentre il candidato del centrodestra Raffaele Fitto è al 39,52%. La candidata del Movimento 5 Stelle Antonella Laricchia è all’11,25%, mentre il candidato di Italia Viva Ivan Scalfarotto è all’1,6%. 

VENETO – Pronostici confermati in Veneto dove, in base ai dati disponibili sul sito del Viminale, quando sono state scrutinate 1.391 sezioni su 4.751 il governatore uscente e candidato del centrodestra Luca Zaia è in vantaggio con il 76,11% mentre il candidato del centrosinistra Arturo Lorenzoni è al 16,21%. Il candidato del Movimento 5 Stelle Enrico Cappelletti è al 3,34%. 

CAMPANIA – In base ai dati disponibili sul sito del Viminale, quando sono state scrutinate 483 sezioni su 5.827, alle elezioni in Campania è in testa il presidente uscente e candidato del centrosinistra Vincenzo De Luca con il 67,40% mentre il candidato del centrodestra Stefano Caldoro è al 16,24%. La candidata del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino è al 12,89%.  

LIGURIA – In base ai dati disponibili sul sito del Viminale, quando sono state scrutinate 976 sezioni su 1.795, alle elezioni in Liguria è in testa il presidente uscente e candidato del centrodestra Giovanni Toti con il 55,87% mentre il candidato del Pd-M5s Ferruccio Sansa è al 39,4%.  

MARCHE – In base ai dati forniti dalla Regione Marche, quando sono state scrutinate 796 sezioni su 1.576 il candidato del centrodestra Francesco Acquaroli è al 48,95% mentre il candidato del centrosinistra Maurizio Mangialardi è al 37,12%. Gian Mario Mercorelli è all’8,72% e Roberto Mancini al 2,51%. Entrambi sono sostenuti da due liste civiche. 

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci