Sicilia Report
Notizie e media attraverso l'uso del fact-checking e data journalism

Libano, lo stilista di Beyoncè Mahfouz: “Abbandonerò il mio Paese” 

Tempo di lettura: < 1 minuto

di Roberta Lanzara 

L’esplosione a Beirut ha devastato anche lo showroom di Abed Mahfouz, lo stilista libanese che conserva nel cuore Roma, la città che lo ha visto crescere professionalmente sin dalla sua prima sfilata nel 2002 e dove è stato negli anni quasi ininterrottamente presente durante le settimana di Alta Roma, sfilando in location uniche e prestigiose. A riferirlo all’Adnkronos è lo stesso stilista che annuncia: “Abbandonerò il Libano anche se amo il mio Paese. Da Svizzera del Medio Oriente ci siamo ridotti allo ‘Zero'”.  

Quindi il designer, che ha anche sfilato a Parigi ed a Pechino al Beijing Fashion week, ideatore di abiti da sogno per star come Beyoncè, lancia l’appello: “Dateci pace. La comunità internazionale ci aiuti”. Poi racconta: “Distrutti gli abiti da sposa della collezione 2020, 250 abiti da sera, 800 mq di boutique, ospitata in un palazzo di 11 piani, ma fortunatamente nessuno dei miei 35 dipendenti è stato ferito perché avevamo chiuso mezz’ora prima – ricorda – Torneremo a lavorare tra due-tre settimane ma io a breve mi trasferirò a Roma o Dubai. Devo lasciare il Libano. Non posso più continuare qui”. Lo stilista comunica di aver già dovuto ridurre il personale da 120 a 35 unità “tra problemi per il Covid e il dollaro” e perché “in Libano non viene più nessuno. E noi abbiamo bisogno di aiuto dal mondo”.  

I commenti sono chiusi.

Questo sito usa dei cookie tecnici necessari al corretto funzionamento del sito stesso creati direttamente dalla piattaforma. Diamo per scontato che tu sia d'accordo, ma se vuoi puoi liberamente decidere di uscire. Accetto Approfondisci