Sicilia Report
Sicilia Report
Montalto 336×280

Covid, Zambon: “Oms non dirà mai la verità su origine”

“Se hanno censurato qualcosa sull’Italia, è attendibile quello che l’Oms dice sulla Cina dove tutto è nato? Il suo dossier è stato oggetto di tentativi di modifiche, io devo credere in quello che leggo sulla Cina” per quanto riguarda l’origine del coronavirus? A domandare è Massimo Giletti nel corso di Non è l’Arena su La7, a rispondere è Francesco Zambon, ex funzionario dell’Oms che ha denunciato presunte irregolarità sul piano pandemico. “Lei ha ragione a vedere le due vicende paragonate l’una all’altra – replica Zambon -, infatti quella dell’Italia, che è un Paese geopoliticamente non così importante sulla sfera sanitaria, ci aiuta a leggere un po’ la situazione cinese. No, io credo che l’Oms non dirà mai la verità sull’origine del virus – sostiene l’ex Oms -, stante così la situazione è impossibile che lo faccia perché non ha potere investigativo, non ha potere sanzionatorio… Abbiamo visto cosa è successo con la missione che c’è stata recentemente in Cina, anche con il rapporto che è uscito con le quattro ipotesi probabili o plausibili sull’origine del virus. Addirittura – aggiunge – Tedros stesso è stato costretto a dire che è necessario avere più informazioni per valutare le varie opzioni”.  

“Come sapete – spiega poi Zambon – c’è un’ipotesi di un passaggio diretto del virus da pipistrello a uomo, poi una seconda ipotesi con ospite intermedio, un’ipotesi su cui premerebbe la Cina in cui il virus sarebbe entrato nel Paese attraverso cibi congelati, e un’ipotesi giudicata come molto improbabile di un incidente di laboratorio, e tra l’altro a Wuhan ci sono molti laboratori che trattano di coronavirus e quindi è un’ipotesi che rimane in campo”, conclude. 

I commenti sono chiusi.