12.3 C
Catania
venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img
HomeAdnkronos newsinternazionale/esteriUcraina, atteso annuncio Biden su nuovi aiuti militari. Attacco a Kiev: 7...

Ucraina, atteso annuncio Biden su nuovi aiuti militari. Attacco a Kiev: 7 feriti

Pubblicità

(Adnkronos) – Un incontro alla Casa Bianca con Joe Biden e colloqui al Congresso di Washington per Volodymyr Zelensky oggi, giovedì 21 settembre. Parlerà ai senatori americani, a Capitol Hill, dopo l’incontro con il presidente degli Stati Uniti. Biden in questa occasione dovrebbe annunciare nuovi aiuti militari dagli Usa all’Ucraina, teatro dell’invasione della Russia il 24 febbraio dello scorso anno. E’ quanto si legge sul Guardian che cita un funzionario americano coperto da anonimato. 

Intanto i carri armati Abrams promessi da Washington a Kiev saranno presto consegnati a destinazione, ha annunciato nei giorni scorsi il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin in una riunione del gruppo di contatto sull’Ucraina in Germania. “Sono lieto di annunciare che i carri armati M1 Abrams precedentemente promessi agli Stati Uniti saranno presto in Ucraina”, ha aggiunto Austin . 

Sul fronte della cronaca della guerra, il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha reso noto attraverso il suo canale Telegram che un 18enne e una bambina di 9 anni sono stati portati in ospedale dopo che la Russia ha lanciato un attacco missilistico contro Kiev nelle prime ore di oggi. Altre cinque persone sono state ferite nel distretto Darnytskyi di Kiev dopo che i detriti dei razzi hanno causato un incendio in una stazione di servizio e hanno frantumato le finestre di un edificio a due piani. 

Diverse esplosioni sono state udite anche nei quartieri Holosiivskyi della città e i soccorritori sono stati inviati anche nei quartieri Sviatoshynskyi e Shevchenkivskyi. In precedenza, l’aeronautica militare aveva avvertito che la Russia aveva lanciato missili da crociera verso l’oblast di Kiev e altre regioni. Sono state segnalate esplosioni anche a Kharkiv e Rivne.
 

La Russia ha inoltre lanciato un attacco missilistico contro la regione di Cherkasy, danneggiando un edificio pubblico. Cinque persone sono rimaste ferite e almeno un’altra persona è ancora sotto le macerie. Lo ha riferito il governatore regionale Ihor Taburets tramite il suo canale ufficiale Telegram. 

Il ministero della Difesa russo ha annunciato che nella Crimea occupata dai russi si è verificato un attacco di droni su larga scala e ha aggiunto di aver abbattuto finora 19 droni e che si sono sentite esplosioni a Novofedorivka, Saky, Yevpatoriya, Dzhankoi e Balaklava. Fonti russe hanno precedentemente riferito su Telegram degli attacchi, sostenendo che un gran numero di droni stavano colpendo obiettivi in tutto il territorio. I dettagli sono in via di sviluppo, ma i video caricati sui social media mostrano esplosioni e il suono dei droni, mentre sarebbero state registrate oltre 20 esplosioni in diverse città della penisola. 

La Crimea ospita una serie di installazioni militari russe che sono state sempre più attaccate mentre l’Ucraina cerca di degradare la logistica e le attrezzature russe. Il Servizio di sicurezza ucraino ha riferito all’Ukrainska Pravda che gli attacchi contro il quartier generale della flotta russa del Mar Nero vicino a Sebastopoli ieri hanno distrutto personale e attrezzature militari. 

La Russia è pronta a continuare la sua cooperazione con l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) al fine di frenare le minacce poste alla centrale nucleare di Zaporozhzhia da parte di Kiev. Lo ha affermato il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione a seguito di un incontro tra il massimo diplomatico russo Sergey Lavrov e il capo dell’Aiea Rafael Grossi a margine della 78esima sessione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite. 

Durante l’incontro, Lavrov e Grossi “si sono scambiati opinioni sugli ambiti chiave del lavoro dell’Agenzia. Si è discusso in dettaglio anche della sicurezza presso la centrale nucleare di Zaporozhzhia. La parte russa ha ribadito il proprio impegno a collaborare ulteriormente con l’Agenzia al fine di ridurre le minacce poste dal regime di Kiev” all’impianto nucleare, si legge nella dichiarazione. 

Il ministro degli Esteri russo ha inoltre “osservato che l’uso di armi all’uranio impoverito che l’Occidente ha fornito a Kiev può causare un effetto devastante a lungo termine”. 

 




Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli