spot_imgspot_img
HomeAdnkronos newsImmediapressKaspersky scopre gli attacchi QakBot, che sfruttano una nuova vulnerabilità zero-day di...

Kaspersky scopre gli attacchi QakBot, che sfruttano una nuova vulnerabilità zero-day di Windows


Pubblicità

(Adnkronos) – Milano, 15 maggio 2024. I ricercatori di Kaspersky, Boris Larin e Mert Degirmenci, hanno identificato una nuova vulnerabilità zero-day di Windows, identificata come CVE-2024-30051. La scoperta è stata fatta durante le indagini sulla vulnerabilità Windows DWM Core Library Elevation of Privilege (CVE-2023-36033) all’inizio di aprile 2024. Il 14 maggio 2024, è stata rilasciata la patch in occasione del May Patch Tuesday di Microsoft.
 

Il 1° aprile 2024, un documento caricato su VirusTotal ha attirato l’attenzione dei ricercatori Kaspersky. Il file, con un nome descrittivo, indicava una potenziale vulnerabilità del sistema operativo Windows. Nonostante l’inglese approssimativo e la mancanza di dettagli su come attivare la vulnerabilità, il documento descriveva un processo di sfruttamento identico all’exploit zero-day per CVE-2023-36033, sebbene le vulnerabilità fossero diverse. Sospettando che la vulnerabilità fosse una simulazione o non sfruttabile, il team ha continuato con le indagini ma un rapido controllo ha rivelato che si trattava di una vulnerabilità zero-day reale, in grado di aumentare i livelli di privilegi del sistema. 

Kaspersky ha prontamente segnalato le proprie scoperte a Microsoft, che ha verificato la vulnerabilità, identificandola come CVE-2024-30051. 

In seguito alla segnalazione, Kaspersky ha iniziato a monitorare gli exploit e gli attacchi che utilizzano questa vulnerabilità zero-day. A metà aprile, il team ha rilevato un exploit per CVE-2024-30051, osservandone l’uso in combinazione con QakBot e altri malware, indicando che più attori delle minacce hanno accesso a questo exploit. 

“Abbiamo trovato il documento su VirusTotal interessante per la sua natura descrittiva e abbiamo deciso di indagare ulteriormente, il che ci ha portato a scoprire questa vulnerabilità critica zero-day”, ha dichiarato Boris Larin, Principal Security Researcher di Kaspersky GReAT. “La velocità con cui gli attori delle minacce stanno integrando questo exploit nel loro arsenale sottolinea l’importanza degli aggiornamenti tempestivi e della vigilanza nella sicurezza informatica”. 

Kaspersky prevede di rilasciare i dettagli tecnici relativi a CVE-2024-30051 quando sarà trascorso un periodo di tempo sufficiente per consentire alla maggior parte degli utenti di aggiornare i propri sistemi Windows, e ringrazia Microsoft per l’analisi e il rilascio tempestivo delle patch.  

I prodotti Kaspersky sono stati aggiornati per rilevare lo sfruttamento di CVE-2024-30051 e del relativo malware con i seguenti risultati: 

•PDM:Exploit.Win32.Generic 

•PDM:Trojan.Win32.Generic 

•UDS:DangerousObject.Multi.Generic 

•Trojan.Win32.Agent.gen 

•Trojan.Win32.CobaltStrike.gen 

Kaspersky ha monitorato QakBot, un sofisticato Trojan bancario, fin dalla sua scoperta nel 2007. Originariamente progettato per rubare le credenziali bancarie, QakBot si è evoluto in modo significativo, acquisendo nuove funzionalità come il furto di e-mail, il keylogging e la capacità di diffondersi e installare ransomware. Il malware è noto per i suoi frequenti aggiornamenti e perfezionamenti, che lo rendono una minaccia persistente nel panorama della sicurezza informatica. Negli ultimi anni, è stato osservato che QakBot sfrutta altre botnet, come Emotet, per la distribuzione. 

Informazioni su Kaspersky 

Kaspersky è un’azienda globale di sicurezza informatica e digital privacy fondata nel 1997. Le profonde competenze in materia di Threat Intelligence e sicurezza si trasformano costantemente in soluzioni e servizi innovativi per proteggere aziende, infrastrutture critiche, governi e utenti in tutto il mondo. Il portfolio completo di sicurezza dell’azienda comprende una protezione leader degli endpoint e diverse soluzioni e servizi di sicurezza specializzati e soluzioni Cyber Immune, per combattere le sofisticate minacce digitali in continua evoluzione. Oltre 400 milioni di utenti sono protetti dalle tecnologie Kaspersky e aiutiamo 220.000 aziende a tenere al sicuro ciò che più conta per loro. Per ulteriori informazioni è possibile consultare https://www.kaspersky.it/
 

Seguici su: 


 

http://www.facebook.com/kasperskylabitalia
 

https://www.linkedin.com/company/kaspersky-lab-italia
 

https://www.instagram.com/kasperskylabitalia/
 

https://t.me/KasperskyItalia
 

Contatto di redazione: 

Noesis Kaspersky Italia 

[email protected]
 

 




Copyright SICILIAREPORT.IT ©Riproduzione riservata

Clicca per una donazione

Articoli correlati

Iscriviti alla newsletter

Per essere aggiornato con tutte le ultime notizie, le novità dalla Sicilia.

Le Novità di Naos

Il mensile di cultura e attualità con articoli inediti

- Advertisment -

Naos Edizioni APS

Sicilia Report TV

Ultimissime

Dona per un'informazione libera

Scannerizza QR code

Oppure vai a questo link

Eventi

Le Rubriche di SR.it

Vedi tutti gli articoli