Sicilia Report
Sicilia Report

Come combattere e eliminare la cellulite: cause e rimedi 

Verona, 18 giugno 2020 – Cellulite: in molti sono propensi a pensare che si tratti di un solo inestetismo cutaneo, mentre non è (solo) così. Il nome scientifico della fastidiosa “pelle a buccia d’arancia” è pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, ovvero l’infiammazione del tessuto sottocutaneo in cui si stratificano le cellule di grasso. Il sangue non circola bene nei vasi, il che dà origine a veri e propri setti fibrosi per l’accumulo di acqua e adipe: ciò fa capire come il problema non sia legato solo alla forma fisica, ma anche alla microcircolazione. 

Quali sono le aree del corpo maggiormente interessate dalla cellulite? Ai primi posti troviamo le cosce e i glutei, seguiti dai fianchi e dalle braccia. Non bisogna pensare, tuttavia, che questa condizione sia connessa al sovrappeso, in quanto anche le persone magre possono esserne soggette. 

Di seguito, vedremo quali sono le cause della cellulite e come combatterla con soluzioni naturali. Ci soffermeremo, inoltre, sui vari aspetti che questo difetto può assumere, e sui diversi stadi dalla cellulite edematosa a quella sclerotica. Lo scopo è fornire una guida completa e dettagliata, per suggerire una soluzione nella lotta contro uno dei più acerrimi nemici delle donne di ogni età. 

Come nasce la cellulite 

Prima di spiegare come eliminare la cellulite, si elencano i fattori che la provocano. 

Il discorso, potenzialmente, potrebbe essere molto lungo. Un ruolo essenziale è svolto dalla genetica: alcuni soggetti tendono purtroppo più di altri alla pelle a buccia d’arancia. L’ereditarietà influisce anche sull’attività ormonale e sull’eventuale cattiva circolazione, elementi che a loro volta influenzano l’insorgere della cellulite. 

Non meno rilevanti sono alcune abitudini errate, che riguardano tanto l’alimentazione quanto in generale lo stile di vita – sedentarietà, consumo eccessivo di alcool, posture scorrette, persino l’utilizzo di vestiti stretti e di tacchi alti. Senza dimenticare lo stress, una delle principali cause che induce a giornate frenetiche e ansiose e peggiora la microcircolazione. 

Non di rado, la cellulite è determinata da improvvisi sbalzi di peso: ne sono colpiti sia coloro che ingrassano rapidamente, sia coloro che dimagriscono molto in poco tempo. Questi processi innescano la rottura delle strutture fondamentali del derma, del collagene e dell’elastina, e portano a una deformazione della pelle. Lo stesso vale per chi incrementa velocemente la propria massa muscolare, ragion per cui è sconsigliato un allenamento troppo intenso. 

Altre cause di questo inestetismo sono la ritenzione idrica, l’assunzione di qualche particolare farmaco, compresa la pillola anticoncezionale, la gravidanza e consuetudini sbagliate come lo stare seduti a gambe incrociate.  

Da questa panoramica appare chiaro che quasi tutti, praticamente, hanno dei comportamenti che favoriscono la cellulite. 

L’importanza di un buon massaggio con la crema alla bava di lumaca 

Cosa fare contro la cellulite? Gli esperti raccomandano una serie di opzioni utili, inclusi i massaggi quotidiani: questi, infatti, contribuiscono a migliorare la circolazione del sangue e gli scambi intercellulari. 

Eseguite il trattamento sulla cute pulita e asciutta, subito dopo la doccia. Si suggerisce di adoperare una crema di elevata qualità, magari a base di bava di lumaca, una sostanza green, sicura e ricca di proprietà positive per l’organismo. Il prodotto va distribuito con movimenti delicati e circolari, che devono durare almeno un quarto d’ora o venti minuti affinché la preparazione penetri in profondità nei tessuti. 

Perché proprio la bava di chiocciola? Tale ingrediente, testato e certificato al 100%, è in grado di idratare, nutrire e purificare la pelle. Svolge, addirittura, un’azione lenitiva e antibatterica, è esfoliante e curativo. Una crema di questo tipo è studiata per rafforzare i capillari e limitare la presenza delle cellule adipose, nonché per facilitare l’espulsione delle tossine. 

Tra i rimedi per la cellulite, quindi, la bava di lumaca è uno dei più funzionali. Ci si può procurare simili cosmetici bio presso il brand Nuvò Cosmetic, che fa dell’ecosostenibilità uno dei propri pilastri e mette a disposizione un catalogo vasto, trasversale e variegato. Le collezioni dell’azienda prevedono, per esempio, creme per viso e corpo, sieri, scrub, latte detergente e articoli per il contorno occhi alla bava di lumaca; alla componente di base se ne aggiungono altre, ugualmente benefiche, come il burro di karité, l’acido ialuronico e l’olio di rosa mosqueta. Il marchio è stato fondato da poco, nel 2014, ma già costituisce un punto di riferimento nel campo della bellezza e della salute. 

Altri ingredienti naturali per una crema anticellulite 

Oltre all’efficacissima bava di lumaca, esistono altre soluzioni ecologiche per realizzare una crema contro la cellulite. A tal proposito citiamo: 

• la centella asiatica, che rende più elastici i vasi sanguigni e linfatici; 

• la caffeina con le sue capacità sgonfianti; 

• il ginkgo biloba, alleato del sistema circolatorio; 

• l’estratto di betulla, nemico della ritenzione idrica. 

Non è difficile eliminare la cellulite con una formulazione del genere, purché i massaggi vengano abbinati a uno stile di vita sano e ad una dieta equilibrata. 

Alimentazione contro la pelle a buccia d’arancia 

Se si vuol sapere come combattere la cellulite, allora è indispensabile partire dalle basi: è necessario, cioè, mangiare bene senza omettere alcun nutriente e senza esagerare con i grassi. Questi ultimi devono essere “buoni”, ovvero quelli contenuti nell’olio evo, nelle mandorle, nell’avocado e nelle noci. 

È importantissimo preferire i cibi ricchi d’acqua, primi fra tutti i frutti e gli ortaggi di stagione. Ideali sono l’ananas, il sedano, i cetrioli, la lattuga, l’anguria e le mele. Vanno evitati gli snack salati, che favoriscono l’accumulo di liquidi, e prediletti i cereali integrali e le proteine del pesce e della carne bianca. Si consiglia di escludere quasi del tutto i dolci e gli zuccheri raffinati e, ovviamente, di bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno. La giusta idratazione è una complice della lotta agli inestetismi. 

Sport e fitness contro la cellulite 

Altri rimedi per la cellulite? Una corretta attività fisica è fondamentale, perché, come già detto, la sedentarietà contribuisce moltissimo a questo fastidioso inestetismo. 

Una buona scelta consiste nel running leggero, tre o quattro volte alla settimana, se possibile all’aria aperta e in mezzo al verde. Ne trarrà giovamento non solo il corpo, ma anche lo spirito. In alternativa, si può usare un tapis roulant, soprattutto se non si ha tempo a sufficienza per uscire di casa. 

Il fitness è perfetto nella lotta alla cellulite, così come il pilates, il nuoto e la ginnastica in palestra. Attenzione però: non bisogna eccedere per non sovraccaricare i muscoli e andare incontro a sensibili oscillazioni di peso. 

Una piccola parentesi: le tisane 

A tutte queste abitudini salutari, si può unire il consumo regolare di infusi, eccellenti per depurare l’organismo. I migliori sono quelli ricavati dai semi di finocchio, dalla vite rossa, dal tarassaco e dalla liquirizia; i professionisti suggeriscono anche le tisane alla ciliegia, all’ortica, all’equiseto e all’arancia dolce. Esistono numerose erbe e piante con effetto anticellulite, che chiaramente non funzionano da sole ma vanno abbinate a tutte le soluzioni prima menzionate. 

Stadi e tipologie di cellulite 

Dopo aver spiegato come eliminare la cellulite, vediamo quali sono gli step che questo difetto fisico attraversa prima di giungere alle fasi più gravi. 

Il primo stadio è quello chiamato edematoso. L’acqua inizia ad ammassarsi nei tessuti, e la “buccia d’arancia” è visibile solo quando la pelle viene stretta tra le dita. In un secondo momento la microcircolazione rallenta e sul derma si notano a occhio nudo le tipiche fossette: questa è la cellulite fibrosa. 

Arriviamo, infine, alla cellulite sclerotica, che prevede una cute dura e disomogenea. Si percepiscono al tatto dei macronoduli, che se toccati provocano un certo dolore. In questi casi, talvolta, potrebbe essere necessario un intervento come la mesoterapia o la carbossiterapia, sempre dopo aver ascoltato il parere di uno specialista. 

In più, l’inestetismo in oggetto non è uguale per tutte le esponenti del genere femminile. In linea di massima, le più giovani incorrono nella cellulite compatta, mentre dalla mezza età in poi è classica quella molle o flaccida. Ciò, comunque, dipende anche dal fattore genetico. 

Qualche ultimo consiglio per prevenire e combattere la cellulite 

Per non sperimentare questa problematica si dovrebbero mettere da parte gli abiti stretti e indossare prevalentemente quelli comodi, soprattutto se si trascorrono varie ore ad una scrivania. Occorre usare abitualmente uno scrub per gambe e fianchi, in modo da pulire a fondo il derma, e bere una spremuta d’arancia al giorno come fonte di vitamina C. 

In gravidanza sono ideali i corsi di ginnastica per gestanti, le creme all’olio di mandorle antismagliature e le calze a compressione. Con questi accorgimenti, anche dopo il parto si potrà evitare l’insorgere della cellulite.  

Per informazioni: 

Nuvò Cosmetic è un’azienda cosmetica Made in Italy specializzata sui prodotti a base di bava di lumaca, direttamente allevate tra le colline del Lago di Garda. Con attenzione e rispetto della natura e dell’animale, si riescono a garantire prodotti che non hanno perso alcun principio, dall’efficacia riconosciuta.  

Contatti: 

Tel: 030-7282985 

e-mail: [email protected] 

Commenti