Sicilia Report
Sicilia Report

BPER Banca, in Puglia e Basilicata 13 borse di studio “Fondazione 150°”  

Matera, 16 giugno 2020 – Sono 13 gli studenti pugliesi e lucani vincitori dell’edizione 2020 della Borsa di Studio “Fondazione Centocinquantesimo” di BPER Banca, premiati per i risultati ottenuti nell’anno scolastico 2017-18. 

700 euro sono andati a Edoardo Ambrosini, Giovanna Titta, Gianna Dininno, Maria Francesca Labbate e Mattia Mauro; 500 euro per Mauro Bubbico, Massimo Buono, Sara Tenace, Vincenza Dema, Lucia Gigli, Francesco Paolicelli, Ermelinda Papagno, Alessio Penza.  

A causa dell’emergenza sanitaria i ragazzi hanno dovuto rinunciare alla tradizionale cerimonia di consegna degli attestati alla presenza di autorità, parenti e giornalisti, ma nei giorni scorsi sono stati comunque tutti contattati dall’Istituto. 

Il premio è stato istituito nel 1967 in occasione del centenario della Banca popolare dell’Emilia Romagna, fondata nel 1867 con la denominazione di Banca Popolare di Modena, ed è giunto alla 53esima edizione. 

Complessivamente quest’anno vengono assegnate 241 borse (76 da 700 euro e 165 da 500 euro), distribuite tra gli studenti delle scuole superiori di tutte le province italiane in cui l’Istituto è rappresentato. 

L’iniziativa è un’ulteriore testimonianza dell’attenzione che BPER Banca riserva ai territori, con particolare riguardo al mondo della scuola e della cultura giovanile. 

Salvatore Pulignano, Responsabile Direzione Regionale Puglia Basilicata, ha sottolineato: “E’ stata una primavera insolita in cui siamo stati costretti tutti quanti a modificare le nostre abitudini. Uno degli eventi di questo periodo a cui siamo più affezionati è la consegna delle borse di studio, che quest’anno si è dovuta svolgere con una modalità inconsueta. Mi complimento con i vincitori, sono certo che saranno tra i portavoce della volontà di reazione alla situazione complicata che stiamo vivendo, perché dai giovani ci aspettiamo un esempio di entusiasmo e determinazione nel superare i momenti difficili”. 

Per info: www.bper.it 

Commenti